Questo sito utilizza cookies, chiudendo questo messaggio dai il tuo consenso al trattamento dei dati.

Chiudi

Dal 29 e dal 30 maggio al cinema

3258 views

Tutti i nuovi film in sala dal 29 e dal 30 maggio. La nostra guida settimanale alle novità cinematografiche. Buona lettura e soprattutto buona visione!

29 maggio 2019

Rocketman
Distribuzione: 20th Century Fox Italia – Dal 29 maggio

La vita di Elton John diventa un film, diretto da Dexter Fletcher e interpretato da Taron Egerton (entrambi hanno già collaborato nel film del 2015 Eddie the Eagle – Il coraggio della follia). Rocketman segue l’avventura che ha visto il timido pianista prodigio Reginald Dwight diventare una superstar di fama internazionale.

Godzilla II: King of the Monsters
Distribuzione: Warner Bros Italia – Dal 30 maggio

Nuovo capitolo cinematografico dopo Godzilla (2014), con Kyle Chandler, Vera Farmiga e Millie Bobby Brown, per la regia di Michael Dougherty. I membri dell’agenzia cripto-zoologica Monarch affrontano mostri dalle dimensioni impressionanti, tra i quali il possente Godzilla, che si scontrerà con Mothra, Rodan e la sua nemesi estrema, Ghidorah dalle tre teste. Quando queste antiche super specie – ritenute fino ad allora soltanto delle leggende – torneranno alla vita, combatteranno per la supremazia mettendo a rischio l’esistenza della razza umana.

L’Angelo del Crimine
Distribuzione: Bim e Movies Inspired – Dal 30 maggio

Del regista argentino Luis Ortega e tratto dalla vera storia di Robledo Puch, il serial killer più famoso d’Argentina negli anni ’80, il film racconta di Carlos, spavaldo diciassettenne dall’aspetto angelico. Il suo unico desiderio, fin da piccolo, è quello di diventare un ladro. L’incontro tra il giovane e Ramon, suo coetaneo, li renderà amici inseparabili e complici di atti criminali e omicidi.

Pallottole in Libertà
Distribuzione: Europictures – Dal 30 maggio

Dalla Francia una commedia di Pierre Salvadori, con Adèle Haenel, Pio Marmaï e Audrey Tautou (Il favoloso mondo di Amelie). In una cittadina della Costa Azzurra, la giovane detective Yvonne Santi, vedova da poco, scopre che suo marito, l’eroe locale e capitano della polizia Jean Santi, nella realtà non era stato l’uomo coraggioso che lei credeva. A far vacillare l’idea virtuosa che Yvonne aveva del consorte sarà la scoperta di un fatto increscioso: suo marito aveva mandato ingiustamente in prigione per otto anni l’innocente Antoine Parent, sfruttandolo come capro espiatorio. Decisa ad aiutare il giovane Antoine a uscire di prigione per tornare ad abbracciare sua moglie, Yvonne sarà disposta a tutto tranne che a dire la verità.

Primula rossa
Distribuzione: Fondazione di Comunità di Messina, Ecosmedia – Dal 30 maggio

Di Franco Jannuzzi, con David Coco e Salvo Arena. Tra fiction e documentario, Primula rossa racconta la storia di Ezio Rossi, ex terrorista dei Nuclei Armati Proletari e internato psichiatrico, e l’innovativo progetto che ha permesso di liberare decine di persone dall’Ospedale Psichiatrico di Barcellona Pozzo di Gotto.

Quel Giorno d’Estate
Distribuzione: Officine UBU – Dal 30 maggio

Film di genere drammatico di Mikhaël Hers, con Vincent Lacoste, Isaure Multrier e Stacy Martin (Il mio Godard). David vive a Parigi, dove sbarca il lunario con lavoretti occasionali. L’unico contatto familiare è rappresentato dallo stretto legame con la sorella Sandrine e la nipotina di 7 anni Amanda, cresciuta senza un padre. Durante l’estate David incontra Lena, appena trasferitasi a Parigi, e tra i due nasce l’amore. Quando tutto sembra andare per il meglio, le vite di tutti vengono sconvolte da un attacco terroristico nel cuore di Parigi, nel quale Sandrine perde la vita. David dovrà prendersi cura della giovane nipote e trovare, insieme a Lena, una nuova serenità per ricominciare a vivere.

Selfie (documentario)
Distribuzione: Istituto Luce Cinecittà – Dal 30 maggio

Documentario di Agostino Ferrente (Le cose belle, 2013). Estate, Napoli, Rione Traiano. Qui vennero relegati gli sfollati delle baraccopoli di via Marina, rimasti senzatetto dal dopoguerra. Qui, nell’estate del 2014, un sedicenne morì per un errore di persona durante un inseguimento di polizia. Davide – così si chiamava – aveva lasciato la scuola e sognava di diventare calciatore. Girava in motorino senza casco, e mai avrebbe pensato che un’infrazione così diffusa fra i suoi coetanei avrebbe potuto costargli la vita. Anche Alessandro e Pietro hanno 16 anni, vivono al Rione Traiano e sono amici fraterni, diversissimi e complementari. Alessandro fa il garzone in un bar, e in particolare è addetto alla consegna a domicilio. Pietro sogna di diventare parrucchiere, ma al momento è disoccupato. Alessandro e Pietro accettano la proposta di filmarsi con l’iPhone che il regista offre loro perché raccontino in presa diretta il proprio quotidiano, l’amicizia che li lega, lo scenario del quartiere che si svuota nel pieno dell’estate, la tragedia di Davide. L’auto-racconto in “video-selfie” di Alessandro e Pietro e degli altri ragazzi che partecipano al casting del film viene alternato con le immagini gelide delle telecamere di sicurezza che sorvegliano le strade del rione, come grandi fratelli indifferenti che fotografano una realtà immutabile. E il quartiere appare nelle immagini dei ragazzi come nella poesia di Leopardi che finalmente Alessandro prova a studiare e a raccontarci: circondato da un muro che esclude la conoscenza di tutto il resto…

Roberta Breda

Caro lettore, se ti è piaciuto questo articolo ti chiediamo un contributo, anche piccolo, per continuare a fare il nostro lavoro sempre meglio e continuare a crescere.

La redazione di Viva il Cinema!

cool good eh love2 cute confused notgood numb disgusting fail