Questo sito utilizza cookies, chiudendo questo messaggio dai il tuo consenso al trattamento dei dati.

Chiudi

Incassi, Dumbo ancora in testa

1982 views

Al secondo posto debutta Shazam!, chiude il podio A un metro da te

8 aprile 2019

È stato buon weekend, forse anche per via di un tempo non eccezionale. Da giovedì 4 a domenica 7 aprile nel campione Cinetel si sono incassati 8.877.460 euro, con una crescita del 15% rispetto al precedente fine settimana, già in timida ripresa, che aveva ottenuto quasi 7,7 milioni. Continua a presidiare la prima posizione Dumbo (Disney), che al secondo weekend ha incassato l’ottima cifra di 2.934.343 euro (perdendo solo il 13%, davvero pochissimo per un blockbuster) in 845 schermi, per una media di 3.473 euro a sala e un totale di 7.468.928 euro. Vero è che la partenza era stata buona ma non ottima (senza parlare degli Usa, dove il film fatica parecchio rispetto) ma il film di Tim Burton sembra poter realizzare a fine corsa un risultato molto positivo, tutto sommato. Al secondo posto debutta Shazam! (Warner), nuovo film DC Comics su un super eroe divertente ma poco conosciuto: buona, quindi, la partenza con 1.661.725 euro (ma 1.872.087 in totale: è uscito di mercoledì) in 506 sale per una media schermo di 3.284 euro. Chiude il podio A un metro da te (Notorious), sempre più sorprendente nella sua tenuta: al terzo weekend incassa 919.770 euro (solo -14% di calo), con una media ancora più che buona (2.666 euro per 345 schermi) e un totale di 4.012.647 euro. Davvero un bel percorso per questo teen movie ben fatto.

Al 4° posto una new entry: l’horror Noi (Universal) con 631.531 euro in 331 sale (per una media schermi di 1.908 euro). Anche al 5° posto troviamo un nuovo film, ovvero la commedia Book Club – Tutto può succedere (Bim), che incassa 522.409 euro in 260 schermi (media sala: 2.009 euro), mentre al 6° posto perde tre posizioni Bentornato Presidente (Vision); la commedia/sequel con Claudio Bisio al secondo weekend raccoglie altri 413.629 euro (perdendo il 36%, meno di altre commedie italiane recenti) ma in ben 402 sale (un po’ troppe…) per una media abbastanza bassa di 1.029 euro; l’incasso totale è di 1.247.061 euro. Altro nuovo ingresso al 7° posto: Il viaggio di Yao (Cinema) con Omar Sy debutta con 310.374 euro in 178 schermi (la media sala è di 1.744 euro). Scende all’8° posto ma si difende bene Il professore e il pazzo (Eagle), bel film storico con la coppia Mel Gibson-Sean Penn, che al terzo weekend incassa 196.118 euro arrivando a un risultato complessivo di 1.108.171 euro. Al 9° posto Captain Marvel (Disney), che al quinto weekend raccoglie altri 192mila euro e spiccioli, arrivando a un soffio dai 10 milioni (9.981.965 euro per la precisione): numeri affatto scontati per un nuovo personaggio dell’affollato filone supereroi. Chiude la top ten un altro film nuovo, Dolceroma (01) di Fabio Resinaro, con una partenza abbastanza frenata: 157.901 euro in 284 sale, per media modesta, appena 556 euro a schermo.

Tra le altre novità troviamo al 14° posto L’uomo che comprò la luna (distribuito direttamente dal produttore Indigo) di Paolo Zucca, che porta a casa 69.903 euro in soli 13 schermi esclusivamente in Sardegna dove la storia è ambientata (con successivo ampliamento altrove) per l’eccezionale media di 5.377 euro. Al 20° posto un altro film italiano, il debutto alla regia del’attore Francesco Mandelli con Bene ma non benissimo (Europictures) sul tema del bullismo a scuola, con opposta strategia distributiva. Dopo il passaggio a ottobre alla Festa del Cinema di Roma, come peraltro il film di Zucca, l’opera prima di Mandelli incassa 37.867 euro in 95 sale per una media bassissima di soli 399 euro a schermo. Al 33° posto invece si trova L’educazione di Rey (Exit Media), con 8.101 euro in 14 schermi (media: 579 euro).

Escono infine dai primi dieci posti questi film: all’11° posto Una giusta causa (Videa), che al secondo weekend incassa 85.300 euro per un totale di 355.220 euro; al 13° posto l’horror The prodigy – Il figlio del male (Eagle) con 74.813 euro sempre al secondo weekend e un risultato complessivo di 430.094 euro; al 16° posto Peppermint – L’angelo della vendetta (Lucky Red/Universal) che al terzo weekend incassa altri 51mila euro per un totale di 875mila euro; al 18° posto Scappo a casa (Medusa) con Aldo Baglio, che al terzo weekend aggiunge altri 44mila euro a un incasso (deludente) di poco più di un milione; al 26° posto Captive State (Adler) che al secondo weekend raccoglie 13mila euro per un totale di 227mila euro.

Antonio Autieri

Caro lettore, se ti è piaciuto questo articolo ti chiediamo un contributo, anche piccolo, per continuare a fare il nostro lavoro sempre meglio e continuare a crescere.

La redazione di Viva il Cinema!

cool good eh love2 cute confused notgood numb disgusting fail