Questo sito utilizza cookies, chiudendo questo messaggio dai il tuo consenso al trattamento dei dati.

Chiudi

Incassi, irrompe Creed 2

1138 views

Dietro il sequel/spin-off della saga di Rocky, seguono sul podio del weekend Mia e il leone bianco e La favorita

28 gennaio 2019

Un altro ottimo weekend al box office italiano. Da giovedì 24 a domenica 27 gennaio, infatti, nel campione Cinetel si sono incassati ben 12.617.645 euro, con una crescita del 9% rispetto al weekend precedente (che aveva visto un buon incasso di 11,5 milioni). In testa parte forte Creed II (Warner): il sequel dello spin-off della saga di Rocky (o ottavo film della serie, se la si vuol vedere in altro modo: comunque c’è sempre Sylvester Stallone e il suo Rocky, non più campione ma allenatore di un giovane talento della boxe) ha incassato ben 3.691.845 euro in 524 schermi (eccellente la media: 7.046 euro a sala); il totale sale a 3.734.042 con le anteprime. Al 2° posto il precedente leader della classifica, Mia e il leone bianco (Eagle): il film per famiglie di produzione francese si difende bene nel secondo weekend con 1.594.099 euro, perdendo solo il 18%. La media schermo si è abbassata, con il notevole aumento del numero degli schermi, da 405 a 561: 2.842 euro a sala. Ma il film, arrivato a 3.867.187 euro, è tra le felici sorprese di stagione. Chiude il podio al terzo posto un’altra new entry: La favorita (Fox) che incassa poco più di un milione (1.062.688 euro, per la precisione) in 305 sale (la media schermi è di 3.484 euro); sicuramente la spinta delle 10 nomination agli Oscar si fa sentire, per un film di autore greco, Yorgos Lanthimos, mai arrivato a queste cifre ma che sta passando di dimensione e ambito, da film d’essai a produzioni di qualità ma con grandi star e ambizioni.

Perde due posizioni, collocandosi al 4° posto, Glass (Disney) di M. Night Shyamalan con 865.833 euro in 261 sale (media schermo: 3.306 euro), una perdita del 53% in una settimana e un totale di 3.168.545 euro. Poi troviamo due novità: al 5° posto la commedia Usa Ricomincio da me (Lucky Red/Universal) con 862.882 euro in 261 schermi (media sala: 3.306 euro), al 6° posto la commedia italiana Compromessi sposi (Vision) con 643.773 euro in 315 sale (2.044 euro di media a schermo). Al 7° posto cala ma resiste benissimo Bohemian Rhapsody (Fox), proposto anche in versione karaoke per due giorni feriali con molto successo: l’incasso del weekend è complessivamente di quasi 612mila euro (media schermo ancora superiore ai 2.500 euro) e il totale vicinissimo ai 27 milioni e mezzo. All’8 posto c’è Non ci resta che il crimine (01) di Massimiliano Bruno, con 481.723 euro dopo il terzo weekend e un incasso complessivo di 4.311.566 euro. Altri 386mila euro per Ralph spacca Internet (Disney), al 9° posto con superamento dei 10 milioni e mezzo complessivi. Chiude la top ten al 10° posto L’agenzia dei bugiardi (Medusa) con 357.123 euro in 272 schermi (media sala di 1.313 euro a sala) e un incasso complessivo, dopo il secondo weekend, di 1.445.412 euro.

Tra le altre nuove uscite che esordiscono in classifica, alcuni eventi come il coreano BTS World tour – Love yourself live in Seoul (QMI), su una band di fama internazionale (dicono…), al 12° posto con 324.722 euro in due giorni in 84 sale (ottima media schermo: 3.866 euro); poi al 15° posto L’uomo dal cuore di ferro (Videa) con 146.096 euro in 101 schermi (media sala: 1.446 euro), al 17° l’ottimo Se la strada potesse parlare (Lucky Red) di Barry Jenkins, già premio Oscar con Moonlight, con 89.641euro in 76 sale (media schemi: 1.179 euro). Solo al 21° posto la riedizione di Schindler’s List 25th Anniversary (Universal), uscito per tutto il weekend come evento per la Giornata della Memoria che ha purtroppo incassato appena 43.442 euro in 167 sale, con una bassissima media-schermo (260 euro). Debutta al 26° posto Il mio capolavoro (Movies Inspired) con 21.829 euro in 18 schermi (1.213 euro di media sala).

Dalle prime dieci posizioni escono una serie di film: Maria regina di Scozia (Universal), all’11° posto con 337.674 euro al secondo weekend e un totale di 1.292.480 euro; Aquaman (Warner), al 13° posto con 312.856 euro al quarto weekend e un totale di 10 milioni e mezzo; al 14° posto Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità (Lucky Red) con 172mila euro al quarto weekend e un incasso complessivo di 3,7 milioni; al 18° posto City of Lies – L’ora della verità (Notorious), con altri 56mila euro al terzo weekend e un totale vicino a 1,4 milioni di euro.

Antonio Autieri

Caro lettore, se ti è piaciuto questo articolo ti chiediamo un contributo, anche piccolo, per continuare a fare il nostro lavoro sempre meglio e continuare a crescere.

La redazione di Viva il Cinema!

cool good eh love2 cute confused notgood numb disgusting fail