Questo sito utilizza cookies, chiudendo questo messaggio dai il tuo consenso al trattamento dei dati.

Chiudi

Dal 10 gennaio al cinema

971 views

Tutti i nuovi film in sala dal 10 gennaio. La nostra guida settimanale alle novità cinematografiche. Buona lettura e soprattutto buona visione! 

8 gennaio 2019

Gli Uccelli (riedizione)
Distribuzione: Cineteca di Bologna – Dal 7 gennaio

Grazie alla distribuzione della Cineteca di Bologna, torna in sala un capolavoro di Alfred Hitchcock in una nuova versione restaurata: il thriller Gli Uccelli del 1963, con Rod Taylor e Tippi Hedren. L’avvocato Mitch Brenner e la giovane e ricca Melanie si incontrano in un negozio di animali a San Francisco. Indispettita e insieme attratta da Mitch, Melanie decide di fargli una sorpresa e di recarsi a Bodega Bay – dove l’uomo trascorre il weekend in compagnia della madre e della sorellina Cathy- portando in dono alla bambina una coppia di pappagalli “inseparabili”. Sul posto, però, Melanie viene attaccata da un gabbiano che le ferisce il volto.  È solo il primo di una serie di inspiegabili e minacciosi avvenimenti che vedono protagonisti gli uccelli…

Benvenuti a Marwen
Distribuzione: Universal Pictures Italia – Dal 10 gennaio

Intreccio tra genere di animazione, drammatico e biografico, firmato e diretto dal regista premio Oscar Robert Zemeckis (Forrest Gump, Flight, Cast Away). Steve Carell interpreta Mark Hogancamp, un uomo psicologicamente distrutto in seguito a un’aggressione, che scopre come l’immaginazione artistica possa contribuire a guarire lo spirito. Una fusione tra cinema dal vero, performance capture e CGI, accompagnata dalla colonna sonora di Alan Silvestri (Ritorno al futuro, The Avengers), storico collaboratore di Zemeckis. Tra i produttori esecutivi anche Jeff Malmberg, che ha diretto il documentario del 2010 Marwencol, sul quale è basato il film.

Attenti al Gorilla
Distribuzione: Warner Bros – Dal 10 gennaio

Commedia family di Luca Miniero (Benvenuti al sud, Un boss in salotto). Come ci si sente se all’improvviso ci si ritrova a condividere la casa con… un gorilla? Lo sa bene Lorenzo, un avvocato fallito, che per recuperare la stima della sua famiglia e l’amore di sua moglie decide di fare causa allo zoo della città. Ovviamente la vince, ma dovrà portarsi il primate in casa. E vivere con Lorenzo non è una cosa facile… Frank Matano (già diretto dal regista in Sono tornato), Cristiana Capotondi, Lillo Petrolo, Francesco Scianna e Diana Del Bufalo riuniti in una famiglia sopra le righe, sotto lo sguardo di un tipo divertente e – allo stesso tempo – saggio come il gorilla, a cui presta la voce Claudio Bisio.

City of Lies – L’ora della verità
Distribuzione: Notorious Pictures – Dal 10 gennaio

Thriller poliziesco, ispirato a fatti di cronaca, con Johnny Depp e Forest Whitaker, per la regia di Brad Furman (The Infiltrator, The Lincoln Lawyer). Russell Poole è un ex-detective che ha dedicato la sua vita ad un caso mai risolto: gli omicidi, avvenuti a fine anni Novanta, dei rapper Tupac Shakur e The Notorious B.I.G.. Vent’anni dopo riceve la visita di Jackson, un reporter dell’ABC che a sua volta legò a quel caso il suo unico momento di notorietà e oggi vede smantellate le teorie esposte nel documentario che gli valse un Emmy Award. I due si immergono insieme in una nuova indagine decisi a smascherare il coinvolgimento della corrotta polizia di Los Angeles.

Non ci resta che il crimine
Distribuzione: 01 Distribution – Dal 10 gennaio

Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi e Ilenia Pastorelli nella commedia Non ci resta che il crimine, diretta dal regista e attore Massimiliano Bruno (Beata ignoranza, Viva l’Italia). E se improvvisamente, per destino o per caso, vi ritrovaste negli anni’80? E’ quello che succede a tre amici che nel 2018, con scarsi mezzi ma un indomabile talento creativo, decidono di organizzare un “Tour Criminale” di Roma alla scoperta dei luoghi simbolo della Banda della Magliana. L’idea, senza dubbio, sarà una miniera di soldi. Abiti d’epoca, Ray-Ban specchiati ed è fatta… Se non fosse che, per uno scherzo del destino, vengono catapultati nel 1982, nei giorni dei gloriosi Mondiali di Spagna, e si ritrovano faccia a faccia con il capo della Banda, che all’epoca gestiva le scommesse clandestine sul calcio. Come tornare indietro senza rinunciare all’occasione di fare un po’ di soldi con le scommesse?

Una notte di 12 anni
Distribuzione: Bim Distribuzione e Movies Inspired – Dal 10 gennaio

Dall’Uruguay un film storico e drammatico, scritto e diretto dall’uruguayano Álvaro Brechner. Nel settembre 1973 l’Uruguay è sotto il controllo di una dittatura militare. Il movimento di guerriglia dei Tupamaros è stato schiacciato e smantellato da un anno. I suoi membri sono stati imprigionati e torturati.Un’infausta notte di autunno, nove prigionieri Tupamaro vengono portati nel corso di un’operazione militare segreta che durerà 12 anni. Da quel momento in poi, verranno spostati, a rotazione, in diverse caserme in tutto lo Stato e assoggettati a un macabro esperimento; una nuova forma di tortura mirata ad abbattere le loro capacità di resistenza psicologica. Tra i prigionieri anche Pepe Mujica, futuro presidente, e altri uomini destinati a fare la storia del loro Paese. Presentato alla 75a Mostra Internazionale d’arte Cinematografica di Venezia.

Roberta Breda

Caro lettore, se ti è piaciuto questo articolo ti chiediamo un contributo, anche piccolo, per continuare a fare il nostro lavoro sempre meglio e continuare a crescere.

La redazione di Viva il Cinema!

cool good eh love2 cute confused notgood numb disgusting fail