Questo sito utilizza cookies, chiudendo questo messaggio dai il tuo consenso al trattamento dei dati.

Chiudi

Incassi, arriva Mary Poppins

741 views

Il sequel fantasy parte bene, seguito da Amici come prima e Bohemian Rhapsody

24 dicembre 2018

Poteva risultare un weekend interlocutorio, in attesa dei giorni festivi veri e propri, ma quello da giovedì 20 a domenica 23 dicembre è stato un ottimo fine settimana. Nel campione Cinetel si sono infatti incassati 9.675.515 euro, con una crescita del 32% rispetto al weekend precedente che si era fermato a 7,3 milioni. Parte in testa Il ritorno di Mary Poppins (Disney) con 2.674.952 euro in 786 schermi, per 3.403 euro di media. Una buona partenza, anche se non eccelsa: il recente titolo disneyano Lo schiaccianoci e i quattro regni al primo weekend aveva fatto registrare oltre 4 milioni di euro, con un minor numero di sale e una media di quasi 7mila euro a schermo. Ma ovviamente saranno i giorni festivi a decretare il successo o meno del film.

Al 2° posto troviamo Amici come prima (Medusa), la commedia che segna il ritorno in coppia di Massimo Boldi e Christian De Sica dopo 13 anni: primo weekend da 1.531.976 euro di incasso in 472 schermi (media sala: 3.246 euro), che aumenta a 1.719.241 euro aggiungendo l’incasso del mercoledì (il film è uscito un giorno prima del solito); considerando tanti scetticismi iniziali non è male. Ma ovviamente siamo lontani dai grandi trionfi della coppia nel passato. Al 3° posto, scende dalla vetta Bohemian Rhapsody (Fox), che al quarto weekend incassa quasi 1,4 milioni in 401 schermi (e la media, 3.452 euro, è superiore ai due titoli che precedono e al resto della classifica). L’incasso globale del film su Freddie Mercury e i Queen è ora di 17,3 milioni, ormai non lontanissimo dai 18,7 milioni di Avengers: Infinity War. Per diventare il primo titolo assoluto del 2018 non mancano molti giorni, ma tra Natale e Santo Stefano potrebbe esserci lo scatto decisivo.

Al 4° posto una nuova entrata, Bumblebee (Fox), che raccoglie 854.173 euro in 436 sale, per una media schermo di 1.959 euro. Scende al 5° posto Un piccolo favore (01), che con 435.610 euro perde solo una posizione e il 41% rispetto a sette giorni fa, risultato ottenuto in 267 sale (media:1.632 euro), per un totale di 1.383.151 euro. Percorso analogo per un altro giallo, l’italiano Il testimone invisibile (Warner): il film di Stefano Mordini, sempre al secondo weekend, scende al 6° posto perdendo una posizione e incassa 416.154 euro (-37%) in 414 sale (la media è bassa, solo 1.005 euro a schermo); l’incasso complessivo è di 1.213.033 euro. Al 7° posto Macchine mortali (Universal) con 378.858 euro (-50%) in 309 schermi e una media sala di 1.226 euro, per un incasso globale di 1.325.131 euro. All’8° posto troviamo Il Grinch (Universal), che al quarto weekend aggiunge altri 360mila euro e raggiunge così i 5 milioni complessivi.

Chiudono la top ten due nuovi film: al 9° posto Ben is Back (Notorious) con 350.988 euro in 220 sale (media schermo 1.595 euro); al 10° posto The Old Man & the Gun (Bim) incassa 256.381 euro in 135 schermi per una buona media di 1.899 euro.

Seguono subito dopo altre new entry: all’11 posto 7 uomini a mollo (Eagle) con 235.519 euro in 184 sale (media: 1.280 euro); al 12° posto Capri – Revolution di Mario Martone (01) con 166.617 euro in 140 sale (media: 1.190 euro); al 13° posto Cold War (Lucky Red), con 154.438 euro in sole 60 schermi per un’ottima media di 2.574 euro.

Escono invece dai primi dieci posti: al 14° posto Se son rose di Leonardo Pieraccioni (Medusa), che al quarto weekend sfiora i 100mila euro ed è ora a un soffio dai 4 milioni totali; al 15° posto il documentario Santiago, Italia di Nanni Moretti (Academy Two), che al terzo weekend incassa altri 48mila euro (e ancora oltre duemila euro di media), per un totale di 382mila euro (numeri ragguardevoli per il tipo di film); al 18° posto Animali fantastici: i crimini di Grindelwald (Warner), che al sesto weekend incassa poco meno di 20mila euro, per un totale di 12,7 milioni; al 20° posto La casa delle bambole – Ghostland (Koch Media), con circa 18mila euro e 824mila totali dopo il terzo fine settimana; al 21° posto Alpha – Un’amicizia forte come la vita (Warner), che al terzo weekend incassa 17mila euro e supera il milione di euro.

Antonio Autieri

Caro lettore, se ti è piaciuto questo articolo ti chiediamo un contributo, anche piccolo, per continuare a fare il nostro lavoro sempre meglio e continuare a crescere.

La redazione di Viva il Cinema!

cool good eh love2 cute confused notgood numb disgusting fail