Questo sito utilizza cookies, chiudendo questo messaggio dai il tuo consenso al trattamento dei dati.

Chiudi

Non c’è Dogman tra i finalisti all’Oscar

260 views

L’Academy ha annunciato i nove titoli rimasti in gara per il premio al miglior film straniero

18 dicembre 2018

Stavolta non ci sono state polemiche, ed è giusto così. Dogman di Matteo Garrone, nonostante i premi vinti prima a Cannes e poi agli European Film Awards (in particolare dal protagonista Marcello Fonte), era la scelta più giusta per rappresentare quest’anno l’Italia nella corsa all’Oscar in lingua straniera. Ma non ci sarà nella Notte delle statuette, il prossimo 24 febbraio: sono stati annunciati dall’Academy i 9 titoli della prima lista ristretta, e appunto il titolo italiano non è tra i candidati, da cui sarà ulteriormente scremata la cinquina delle nomination, previste per il 22 gennaio con tutte le categorie.

Ecco i nove film che si contenderanno l’Oscar: Birds of Passage di Cristina Gallego e Ciro Guerra (Colombia); Burning di Lee Chang-dong (Corea del Sud); The Guilty di Gustav Moller (Danimarca); Opera senza autore di Florian Henckel Von Donnersmarck (Germania); Un affare di famiglia di Hirokazu Koreeda (Giappone), già vincitore della Palma d’oro a Cannes 2018; Ayka di Sergei Dvortsevoy (Kazakistan); Cafarnao di Nadine Labaki (Libano); Roma di Alfonso Cuaron (Messico), che ha vinto il Leone d’oro a Venezia; Cold War di Pawel Pawlikowski (Polonia).

Una consolazione per l’Italia viene da Suspiria di Luca Guadagnino, film che rimane in corsa nelle analoghe shortlist delle categorie miglior canzone originale e miglior trucco e acconciature.

Caro lettore, se ti è piaciuto questo articolo ti chiediamo un contributo, anche piccolo, per continuare a fare il nostro lavoro sempre meglio e continuare a crescere.

La redazione di Viva il Cinema!

cool good eh love2 cute confused notgood numb disgusting fail