Questo sito utilizza cookies, chiudendo questo messaggio dai il tuo consenso al trattamento dei dati.

Chiudi

Golden Globes: le nomination

547 views

Vice, biopic su Dick Cheney interpretato da Christian Bale, è il film con maggior candidature (6) ai Golden Globes 2019. Tutte le nomination del premio assegnato dalla stampa estera in Usa

6 dicembre 2018

Si apre ufficialmente la stagione dei premi a Hollywood con l’annuncio delle candidature ai Golden Globes 2019, la cui cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 6 gennaio. I premi assegnati dalla stampa estera negli Stati Uniti, che premiano non solo il cinema, ma anche le serie tv, sono tradizionalmente considerati l’anticamera degli oscar e forniscono preziose indicazioni sui possibili futuri vincitori degli Academy Awards. Per quanto riguarda il cinema a collezionare il maggior numero di candidature (6) è stato Vice (nella foto), film sulla vita del politico americano Dick Cheney (il vicepresidente più potente della storia americana, considerato da molti il “vero numero uno” della Casa Bianca durante l’amministrazione di George W. Bush) diretto da Adam McKay (La grande scommessa) che uscirà nelle sale italiane il prossimo 3 gennaio distribuito da Leone Film Group/Eagle Pictures. La pellicola si segnala soprattutto per l’interpretazione “camaleontica” di Christian Bale che già da tempo pare essere tra i favoriti per gli Oscar come migliore attore (sappiamo come l’Academy ami premiare le trasformazioni fisiche) e infatti Vice si è guadagnato tra le varie candidature anche quella come miglior attore in un film musicale o commedia.

A tallonare Vice però troviamo a breve distanza, con 5 nomination, tre film: il remake A Star is Born (Warner Bros), fortunato esordio alla regia di Bradley Cooper che sceglie come coprotagonista Lady Gaga (presentato fuori concorso a Venezia75), il molto apprezzato Green Book di Peter Farrely, con Viggo Mortensen e Mahershala Ali, storia di un’amicizia interrazziale negli anni 60 e già vincitore del premio del pubblico al Festival di Toronto (in Italia il film dopo essere passato alla Festa del Cinema di Roma sarà distribuito da Eagle Pictures a febbraio) e, infine il più complesso La favorita di Yorgos Lanthimos che alla mostra del Cinema di Venezia ha conquistato sia il Gran Premio della Giuria che la Coppa Volpi per la migliore attrice (Olivia Colman). Quest’ultimo titolo sarà distribuito nelle sale italiane da 20th Century Fox a partire dal 24 gennaio. Ma ecco l’elenco di tutte le nomination per quanto riguarda il cinema:

Miglior film drammatico
Black Panther di Ryan Coogler
BlacKkKlansman di Spike Lee
Bohemian Rhapsody di Bryan Singer
Se la strada potesse parlare di Barry Jenkins
A star is born di Bradley Cooper

Migliore attrice in un film drammatico
Glenn Close in The wife
Lady Gaga in A star is born 
Nicole Kidman in Destroyer
Melissa McCarthy in Copia originale
Rosamunde Pike in A private War

Migliore attore in un film drammatico
Bradley Cooper in A star is born 
Willem Dafoe in At Eternity’s Gate
Lucas Hedges in Boy Erased – Vite cancellate
Rami Malek in Bohemian Rhapsody
John David Washington in BlacKkKlansman 

Miglior film musicale o commedia
Crazy & Rich è un film del 2018 diretto da Jon M. Chu
La favorita di Yorgos Lanthimos
Green Book di Peter Farrelly
Il ritorno di Mary Poppins di Rob Marshall
Vice – L’uomo nell’ombra di Adam McKay

Migliore attrice in un film musicale o commedia
Emily Blunt ne Il ritorno di Mary Poppins
Olivia Colman ne La favorita
Elsie Fisher per Eighth Grade
Charlize Theron per Tully
Constance Wu per Crazy & Rich

Migliore attore in un film musicale o commedia
Christian Bale in Vice – L’uomo nell’ombra
Lin-Manuel Miranda ne Il ritorno di Mary Poppins di Rob Marshall
Viggo Mortensen in Green book
Robert Redford in Old Man & the Gun
John C. Reilly in Stan & Ollie

Migliore regia
Bradley Cooper per A star is born 
Alfonso Cuarón per Roma
Peter Farrelly per Green Book
Spike Lee per BlacKkKlansman
Adam McKay per Vice – L’uomo nell’ombra

Miglior film d’animazione
Gli Incredibili 2 di Brad Bird
L’isola dei cani di Wes Anderson
Mirai di Mamoru Hosoda
Ralph Spacca Internet di Rich Moore e Phil Johnston
Spider-Man – Un nuovo universo di Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman 

Miglior film in lingua straniera
Cafarnao (Capharnaüm) di Nadine Labaki (Libano)
Girl di Lukas Dhont (Belgio)
Opera senza autore di Florian Henckel von Donnersmarck (Germania)
Roma di Alfonso Cuarón
Un affare di famiglia di Hirokazu Kore’eda

Migliore sceneggiatura
Alfonso Cuarón per Roma
Deborah Davis e Tony McNamara per La favorita
Barry Jenkins per Se la strada potesse parlare
Adam McKay per Vice – L’uomo nell’ombra
Nick Vallelonga, Pete Farrelly e Brian Currie per Green book

Migliore colonna sonora 
Marco Beltrami per A Quiet Place – Un posto tranquillo
Alexandre Desplat per L’isola dei cani
Ludwig Göransson per Black Panther
Justin Hurwitz per First man
Marc Shaiman per Il ritorno di Mary Poppins 

Migliore canzone
All the stars del film Black Panther
Girl in the movies del film Dumplin
Requiem for a private war del film A private war
– Revelation del film Boy erased – Vite cancellate
Shallow del film A star is born

Maria Elena Vagni

Caro lettore, se ti è piaciuto questo articolo ti chiediamo un contributo, anche piccolo, per continuare a fare il nostro lavoro sempre meglio e continuare a crescere.

La redazione di Viva il Cinema!

cool good eh love2 cute confused notgood numb disgusting fail